Sicurezza e protezione della casa

casa_sicura

Perchè mettere in sicurezza la propria abitazione?

Ogni motivo è valido per rendere sicuro il luogo dove viviamo e ci riposiamo, dove "stacchiamo" dallo stress quotidiano, dove ritroviamo i nostri cari e i nostri amori, dove risiedono i ricordi più importanti, dove sono collocati gli oggetti di valore economico/sentimentale.

Si sa che nei momenti di crisi economica si sviluppano maggiormente atti di criminalità, che purtroppo coinvolgono anche i residenti di ville, abitazioni e appartamenti.

Come ci proteggiamo?
Sicuramente dobbiamo prevenire utilizzando sistemi di protezione attivi e passivi e adottando piccoli accorgimenti quotidiani.
Sistemi di protezione attiva
Antifurto:
Un buon antifurto è composto da sensori volumetrici e magnetici, da sensori inerziali ben tarati, da una centralina con tamper e batteria tampone a lunga durata, da una sirena anti-schiuma e anti-apertura, da un combinatore GSM collegato con le forze dell'ordine.
È importante l'utilizzo di sensori di qualità e se siete costretti a adottare un antifurto senza fili, scegliete marche affidabili e convincetevi di abbinare alla tecnologia wireless almeno qualche sensore via filo posto in punti strategici della casa.
Utilizzando una tecnologia mista rendiamo il sistema più affidabile e sicuro rispetto al solo via radio.
Ci sentiamo comunque di consigliare sempre sistemi di qualità via filo.
Adottare un cane:
Un cane tende sempre ad abbaiare agli sconosciuti segnalando a voi e ai vostri vicini una situazione "anomala" o pericolosa.
Sistemi di protezione passiva
Chiamiamo passivi quei sistemi che impediscono fisicamente l'accesso alla struttura come ad esempio:
porte blindate, grate di sicurezza in ferro, persiane blindate, avvolgibili in acciaio, serramenti in acciaio e portoni in ferro.

Sicurezza e protezione della casa in 8 step:

1 Porta blindata:
Realizzata artigianalmente in acciaio pressopiegato (almeno 15/10) e totalmente saldata. La porta deve avere un sistema a "bocca di lupo" o deve essere dotata di parastrappi (soluzione peggiore).
La serratura deve essere di valore con cilindro europeo con chiave duplicabile solo dal produttore mediante presentazione della tessera.
Il cilindro deve essere protetto da un defender massiccio. È fondamentale l'ancoraggio del telaio e il rinforzo delle murature adiacenti.
2 Grate o persiane in ferro:
Sono la difesa più efficace per i nostri infissi e finestre. Se non ci piacciono le grate possiamo optare sulle vetrate di sicurezza in acciaio che garantiscono un ottima protezione magari abbinandole a un antifurto con sensore inerziale sul vetro per la rilevazione di violenti colpi.
3 Antifurto:
Dotarsi di un buon antifurto diventa fondamentale per completare la difesa degli ambienti interni.
4 Protezione delle utenze:
Se possibile proteggiamo l'utenza elettrica e telefonica da eventuali manomissioni, mediante opportuni accorgimenti.
5 No a punti di prelievo dell'energia elettrica all'esterno attivi:
Evitiamo di facilitare il lavoro del malintenzionato fornendo prese elettriche esterne che possono essere utilizzate per collegare utensili elettrici. Se sono già presenti nell'impianto e non possono essere disinserite tramite un interruttore "prese esterne", valutate se contattare un elettricista che creerà un circuito indipendente che potrete interrompere durante le lunghe assenze dall'abitazione.
6 Cassaforte:
Fatevi installare una cassaforte a muro ricordando di farvi rinforzare le murature adiacenti e farvi inserire lunghi perni in acciaio.
7 Videocitofono e spioncino:
È bene dotarsi di video citofono e spioncino sulla porta blindata per poter vedere chi ci cerca.
8 OPZIONALE Videosorveglianza:
Videosorveglianza IP con accesso remoto solo se si utilizzano prodotti di qualità con protocolli di trasmissione sicuri e sofisticati.
E' importante porre le telecamere in una rete ben strutturata e robusta che abbia un livello di sicurezza elevato.
La videosorveglianza è un arma a doppio taglio valutare bene le implicazioni dell'utilizzo di prodotti economici con installazione fai-da-te, accessibili dal web mediante protocolli e sicurezza scadenti.
Per ulteriori informazioni visitate il sito dei carabinieri.